Hitman 2: siate liberi di uccidere come volete – Recensione